“Un canto per tutti” (Dedicata al 21 Marzo)

“Un canto per tutti
Lanciamo al vento e gridiamo
Dal cielo con una tromba,
Come gli angeli della Parusia.

Sono esaltazioni d’amore, della sofferenza,
Dei nostri trionfi più solenni
E le sconfitte più didattiche che affrontiamo.

La poesia è un diamante nascosto nel petto
Di ogni essere umano.
Basta che sia scoperto,
Levigato,
E messo alla luce.
E già la mente propria si apre.”

(21, Marzo 2013)

6 (“Vedo in te il viso della Gioconda–“)

http://img341.imageshack.us/img341/5723/donnaconicuorinelcielo.jpg

“Vedo in te il viso della Gioconda--
Anzi un mare d’allegria inaspettata,
Un aspetto del calore.

Gli occhi tuoi sono scintille
Di luna.
Adornano la tua testa
Riccioli, castagno e rame.
Sono fatti da Iddio i capelli tuoi
Che Lui fu ispirato dalla somma Beltà
E nell’intrecciare coi raggi del sole,
Corde dell’arpa angelica,
La chioma tua fu creata divina;
Su questo non ci sono dubbi.
Mia cara ragazzina.”

4 (“Frammenti della mia coscienza”)

http://www.victorianweb.org/painting/watts/paintings/6.jpg

“Frammenti della mia coscienza
Si sciolgono in nulla
Vedo il corvo che lassù frulla
Oggi è il giorno dell’angoscia.
Che consuma.

La vista mia ora guasta
Dell’udito non se ne più parla
In bocca la polvere e la cenere amara
Accolta delle epoche.
Passate.

L’olfatto che non avevo mai
Sparisce, è così anche con il tatto--
Ma all’improvviso sussulto esterrefatto
Sento le dita sulla pelle, strano caso
Per un moribondo.

Sospiro: ohimè!
Ci sei tu, non c’è dubbio
È arrivata nel mio tempo in un fruscio
Mi terrà fra le sue braccia calde e mi porterà via
Da questo mondo insopportabile. La morte
Che consola.”

5 (“Giù con i campanili dell’antico evo”)

http://trovatoreturchese.files.wordpress.com/2013/03/arton777-0a357.jpg?w=157&h=126
“Giù con i campanili dell’antico evo
Giù con le icone-- strappatele dai muri
Non inchinarsi di fronte alla falsa dottrina
Mai più!

Il giorno di oggi richiede l’alta coscienza
Svestitevi dalla loro ipocrisia come le giovani donne
Inclinate a lavarsi nelle acque della ragione.
Su compagni! Imbracciate le armi.
Le spade della vostra dignità
Saranno affilate non spuntate,
Mature per esser gettate nelle pance dei preti
Corpulenti che hanno approfittato dalle spoglie di una crociata
Che non ebbe mai fine.

È per questo che vi chiamo
Per la scienza e per ciò ch’è tutto giusto
Per la logica umana e l’intelletto buono e sano
Rispondete! Sennò sarà tutto questo invano.”

3 (“Ti presento un mainâ”)


“Ti presento un mainâ[1]
Nelle scarpe ha il sale,
Ha gli occhi spalancati
E la barca rotta-- niente male.

Dunque vaga sulla riva
Non sa dove andâ[2]
Il viso suo-- tutto afflitto,
È in sé la voglia di criâ[3].

Suo fratello fu un pescatore
Che raccoglieva le acciughe,
Li vendeva per dei piccioli
Sulla faccia-- da un po’-- le rughe.

E il marinaio lo ricorda,
Suo fræ[4] vecchio da parecchi anni,
Agli occhi sorge ancora una lagrima
Sin dalla morte sua gli bussavan gli affanni.

Ora cerca un senso
Alla sua vita inutile,
Forse s’affogherà nella sabbia
A spegnersi in modo sottile.

Ma invece si tiene vivo
E non lo capisce neanche il perché
Ancora travolto dal dolore
E consumato da mille rabbie.

‘Perche devon gli straccioni
Morire senza un soldo,
Mentre io ce la faccio pian piano
A guadagnare nel mio modo?’

‘Sti pensieri gli brulicavano
In testa come delle mosche,
Il dilemma gli strappava il core
Nella mente: rovine fosche.

Ormai impazzito dall’angoscia
Batte sabbia batte le onde
Batte il suo petto nudo
Urla per assoluzione-- nessun risponde.

Cade sulla terra
Arenato da se stesso
Ma vivrà per mille anni ancora
Nel nostro mondo, nell’abisso.”

[1] marinaio

[2] andare

[3] gridare

[4] fratello

2 (“Ragazzo che dorme”)

bueno_de_mesquita_david_abraham-portrait_of_a_sleeping_youth~OMe89300~10444_20110527_2011-05-27_515

“Ragazzo che dorme
 testa sul petto
 Drogato.
 Da mille sogni
 ed aspirazioni:
 un cervello affollato
 In cui i pensieri
 lo perseguitano
 come i cani da caccia.
 Di notte.”

1 (“Il fanciull’ eterno”)

“Il fanciull’ eterno
Balza tra i meli,
A finire in un camposanto
Con tombe a brandelli.

Lui può respingere
Una fine che sconfina
Fino al morir del giorno
La beltà divien meschina.

La sua vita è un sogno
È attento nell’andar,
Ma i morti non riposano:
Guardan ciò che fa.

Guardan con invidio
Il volto del ragazzin,
Rivoltandosi nei sepolcri
Mentre badano giudizio divin.

Gli spiriti son persi
Nel grande infinito;
Stanno a disperdersi al vento
Perché c’è un ingresso proibito.

Giovanotto adesso ridi
Allo specchio, ma ombreggerò
Il tuo viso con le rughe;
Coi miei poteri lo farò.

Dunque egli se ne va
Ad un posto più sicuro,
Mentre io resto qua,
Coperto di un manto
Ancor nel camposanto
Con un cipollotto soltanto
Lo prenderò fra non tanto
Nel suo nascondiglio,
L’ombra di un cipiglio,
Eterno.”

Hillary Raco

Illustrations, Fashion, & More

mise en théâtre

Deborah Magid on playwrighting, composing, directing, collaborating, performing, attending, everything theater

The Existentialist Humanist

Musings on everything existentialist and humanist.

Casomai scrivo versi

Titti Ferrando - Blog incostante di Poesia

Amù

Art Moves the World

Via Piodecimo 9

"Se io fossi una donna che torna, è qui che tornerei."

Italia, io ci sono.

Diamo il giusto peso alla nostra Cultura!

My Blog

Uno spazio dove condividere la passione per la poesia, la scrittura , l'immagine. Benvenuti coloro che vorranno visitarmi :-)

Il Caffè de La Paix

La cultura è vita. La vita è cultura.

Un Blog un po' così

Diario semiserio per esorcizzare la quotidianità

the mindless philosopher

The Pop Culture and Philosophy Blog Where There Is No Difference Between A Wookie and Wittgenstein and the Philosophy Is Worth Exactly Two Cents

TheReporterandTheGirlMINUSTheSuperMan!

Personal blog, interracial relationships, dating, author, BWWM,

Thoughts on Theatre

Art obsessions, talent crushes and inspiration to keep you moving forward

Andrea's Photography

open your eyes

Lorna Alkana Art

v[ i ]sual essays for a d[ i ]gital world

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 34 follower